La Schema Therapy è un approccio terapeutico ideato e sviluppato da Jeffrey Young negli anni ‘90 per il trattamento di pazienti con disturbi di personalità o con problematiche psicologiche fortemente resistenti al cambiamento. E’ un modello terapeutico che integra la terapia cognitivo – comportamentale con i contributi derivati da altre teorie, in particolare la teoria dell’attaccamento, la teoria costruttivista e la teoria della Gestalt.

L’assunto di base della Schema Therapy è che ciascun essere umano ha fin dalla nascita dei bisogni fondamentali e universali che richiedono una naturale soddisfazione. Alcuni esempi sono il bisogno di sentirsi protetti, accettati, curati, amati, valorizzati, il bisogno di stabilità, di poter esprimere liberamente le proprie emozioni e bisogni.  Se nel contesto di crescita viene a mancare una buona soddisfazione di questi bisogni, il bambino inizia a sviluppare una valutazione negativa di sé e dell’altro.

La costante frustrazione di questi bisogni durante l’infanzia e l’adolescenza porta alla formazione di quelli che J. Young chiama SCHEMI MALADATTIVI PRECOCI (SMP).

Uno SMP è una struttura emotiva e cognitiva disfunzionale che si consolida nelle prime fasi di vita e si mantiene nell’età adulta condizionando profondamente la vita relazionale della persona. È formato da ricordi, emozioni, pensieri e sensazioni somatiche e viene utilizzato per comprendere se stessi e rapportarsi con gli altri.

Gli SMP sono associati a tratti di personalità problematici, forme croniche di depressione e ansia e difficoltà nelle relazioni.

La Schema Therapy ha l’obiettivo di portare la persona a prendere consapevolezza di questi schemi e di aiutarla a trovare strategie per soddisfare pienamente i suoi bisogni. Si avvale di varie tecniche (cognitive, esperienziali e comportamentali) dedicando una grande attenzione al ruolo della relazione terapeutica.

Gli studi scientifici hanno dimostrato l’efficacia dell’intervento per il trattamento dei disturbi di personalità (in particolare il disturbo borderline ed il disturbo narcisistico di personalità), per le forme croniche di ansia e depressione e per le problematiche di coppia e difficoltà relazionali.